Effetti collaterali ansiolitici - Ansiolitici

Vai ai contenuti

Menu principale:

Effetti collaterali ansiolitici

ARTICOLI
Gli ansiolitici aiutano, ma comportano anche un’ampia serie di effetti collaterali e rischi per la salute. Secondo alcune ricerche la maggior parte degli ansiolitici, come le benzodiazepine, se assunte in quantità smisurate e abbinate a dell’alcool potrebbero provocare la morte.

Gli ansiolitici vengono utilizzati per combattere e alleviare stati d’ansia e comportano numerosi rischi ed effetti collaterali.
Le benzodiazepine sono gli ansiolitici più utilizzati in ambito medico per quanto riguarda questo problema ed uno degli effetti più comuni riguarda la riduzione della tensione muscolare.
È molto importante valutare la personalità delle persone che assumono questo farmaco, poiché in base alle proprie reazioni potrebbe agire diversamente.

 Le benzodiazepine restano in circolo a lungo e diffondono tranquillità e benessere; tuttavia, se assunte in quantità spropositate, rallentano la funzione mentale provocando sonnolenza.
Per quanto riguarda le conseguenze dal punto di vista fisico, questi ansiolitici riducono la pressione arteriosa e abbassano notevolmente il battito cardiaco, provocando stanchezza, sensazione di gambe pesanti e nei casi più gravi difficoltà nel parlare.
effetti ansiolitici

Ansiolitici e sovradosaggio.


 Nel caso si dovesse avere a che fare con sovraddosaggio di benzodiazepine, l’attenzione è carente e pertanto è difficile poter reagire di fronte a qualche pericolo. Anche la memoria può essere alterata, così come il sonno: insonnia o ipersonnia sono alcuni dei principali effetti collaterali delle benzodiazepine. Ma a quali rischi andiamo incontro?

I principali rischi delle benzodiazepine riguardano i periodi di sonnolenza, quando è impossibile mantenere la concentrazione ed il rischio di incidenti si fa sempre più alto, soprattutto qualora il farmaco sia stato assunto insieme a sostanze alcoliche.
Il farmaco crea dipendenza, sia fisica che mentale: nel caso si decida di interrompere bruscamente la terapia, si va incontro a sintomi come insonnia, irritabilità, ipersensibilità e ansia da rimbalzo, ovvero una sorta di ritorno dell’ansia più accentuata.
Gli ansiolitici possono causare overdose, provocando un collasso dei polmoni, aritmie cardiache che potrebbero sfociare in stati comatosi e per finire la morte: per poter provocare tale effetto devastante è necessario assumere una quantità di sette volte superiore a quella consigliata dal vostro medico curante. 

Ansiolitici e antidepressivi


Gli antidepressivi appartengono alla categoria degli ansiolitici e servono a controllare l’umore, cercando di evitare possibili gesti drammatici di grave intensità. Tuttavia, anche gli antidepressivi comportano effetti collaterali e rischi non poco importanti per la salute di un individuo, anche se inizialmente riportano l’umore di una persona colpita da depressione allo stato normale.
Tuttavia, tale farmaco deve essere assunto per un periodo piuttosto lungo affinché si possano ottenere dei risultati, visto che gli effetti non sono immediati e rapidi come quelli delle benzodiazepine.

Gli effetti collaterali che interessano gli antidepressivi sono mal di testa, perdita di memoria e quindi della concentrazione, aumento di peso, secchezza delle fauci, tachicardia e calo del desiderio sessuale.

I rischi degli antidepressivi aumentano qualora si assumano delle altre sostanze che possano renderli tossici; nel caso fosse una donna incinta ad assumere tale farmaco, potrebbe andare incontro a probabili malformazioni del proprio bambino.
Gli antidepressivi aumentano l’effetto sonnolenza e potrebbero provocare una crisi respiratoria se accompagnati da alcool, rendendo la persona inadeguata a guidare: qualsiasi azione potrebbe rivelarsi pericolosa.




Attenzione:Le indicazioni e gli esempi di somministrazioni indicate NON SONO indicazioni mediche , per usare acquistare o ingerire qualsivoglia sostanza interpellare il proprio medico .Le informazioni contenute in questo sito sono solo a titolo narrativo e informativo e nonostante si sia cercato di dare informazioni corrette non si escludono errori e inesattezze .Ogni azione e uso di tali informazioni è una propria decisione.

Approfondisci le tecniche avanzate contro Ansia e panico?Leggi questo articolo

 
Copyright 2015.tutti i diritti riservati ansiolitici.org.
Torna ai contenuti | Torna al menu